Trasloco.

Ebbene sì, ho traslocato.

Alla venerando età di 30 anni ho, finalmente , staccato il cordone ombelicale dai miei e me ne sono andata.

Ho preso gatta e scatoloni e ce ne siamo andate a vivere nella città del mio fidanzato in una casa che abbiamo preso in affitto.

In realtà stavamo già convivendo nella mia città ma eravamo praticamente appiccicati a casa dei miei ed erano troppo ma troppo entranti, invadenti, non mi sembrava di aver davvero staccato il cordone ombelicale , mi sentivo  sempre legata a loro.

Ho approfittato del fatto che, momentaneamente, sono a casa disoccupata e, quindi , non eravamo costretti ad abitare nella mia città.

Non è stata una scelta facile , ho pensato ai pro e contro , ne ho parlato tantissimo insieme al mio fidanzato e, insieme, abbiamo deciso di provare, di andare a vivere insieme per davvero , al 100%.

I primi giorni sono stati traumatici , lo stress era davvero alto, dovevo ricominciare da capo organizzando una casa nuova, da zero.

Sto organizzando anche la mia nuova vita partendo non proprio da zero ma quasi.

Mi faccio un grosso in bocca al lupo per tutto , ne ho bisogno.

Ringrazio il mio ragazzo per essermi stato sempre vicino e per avermi fatto uscire una parte di me che non credevo potesse esistere, una me coraggiosa e che ha saputo imporsi , finalmente , ai suoi genitori facendogli capire che non avrebbe cambiato idea e che non avrebbe più sopportato certi discorsi e certi atteggiamenti.

Avrei dovuto tirare fuori il coraggio molti anni fa ma non avevo accanto la persona giusta , la persona che ti fa sentire talmente bene , che apprezza tutto di te anche i tuoi difetti e che ti aiuta , sempre.

Se una cosa non vi va bene tirate fuori il coraggio e dite la vostra , sempre !!!